Home Centri Estivi
Centri Estivi

 

CENTRO ESTIVO IN STRUTTURA

CENTRO ESTIVO DINAMICO - CAMPO AVVENTURA

 

 

CENTRO ESTIVO IN STRUTTURA

GIORNATA TIPO

07.30 - 09.00 : accoglienza ingresso e conoscenza dei nuovi arrivati; formazione dei gruppi
09.00 - 09.30 : colazione
09.30 - 12.00 : attività di laboratorio didattico e ricreativo con gruppi omogenei per età a turno, ginnastica, PISCINA
12.00 - 12.30 : riordino materiali e preparazione al pranzo
12.30 - 13.30 : pranzo
13.30 - 14.30 : gioco libero
14.30 - 16.00 : giochi collettivi, a squadre, con grandi gruppi di bambini
16.00 - 16.30 : merenda
16.30 - 17.30 : giochi da tavolo o gioco libero in giardino
17.30 - 19.00 : uscita

Cosa devo portare?

• CAMBIO
• COSTUMINO DA BAGNO
• ASCIUGAMANO
• CAPPELLINO
• CREMA SOLARE
• CERTIFICATO SANA/ROBUSTA COSTITUZIONE
• CIABATTINE DA MARE

PROGRAMMA CENTRO ESTIVO

PROGRAMMA CENTRO ESTIVO:

1) LABORATORI DIDATTICI E RICREATIVI

• Burattini.
Scopo di questo laboratorio, è quello di offrire ai bambini un momento ricreativo e altamente stimolante unito anche al divertimento. Insegneremo ai bambini diverse tecniche di realizzazione di burattini utilizzando i materiali più disparati: carta da pacco, cartoncino, palline da ping pong, tappi di sughero, bacchette, plastica, stoffe, ecc.. Tutto ciò consentirà al bambino di prendere dimestichezza con lo strumento e l'animazione. Si passerà poi alla fase dell'allestimento dello spettacolo: insieme ai bambini si inventa una storia o si adatta una classica, si creano i dialoghi, le scene e i personaggi. Molto utile a questo scopo è la carta pesta, la lavorazione della quale, rappresenta anche un'ottima esperienza tattile e manipolativa.

• Improvvisazione - Drammatizzazione - Spettacolo.
In questo laboratorio i bambini vengono introdotti nel mondo del teatro; un teatro molto particolare, completamente gestito da loro. Dato loro lo spunto per creare una storia e spiegato come si allestisce uno spettacolo, si procederà alla stesura della trama, alla sceneggiatura, alla scelta delle musiche e delle scenografie, all'ideazione dei costumi, ai provini per la scelta e la distribuzione delle parti. Terminata la fase organizzativa si entra nel vivo della fase operativa: allestimento delle scene, realizzazione dei costumi, prove dei movimenti in scena e prove di recitazione. Esiste una vasta scelta di modi di mettere in scena degli spettacoli: dal mimo con un narratore alle piccole coreografie, dalla messa in scena di scenette o barzellette senza un copione scritto al teatro vero e proprio, dalla parata circense alle danze popolari. Ogni scusa è buona: l'importante è che i bambini si divertano e che siano soddisfatti, alla fine, di tutto il lavoro svolto.

• Manipolazione.
Scopo di questo laboratorio è quello di dare al bambino la possibilità di affinare le proprie capacità manipolative e creativo - espressive e dà modo di sviluppare il senso del tatto, uno dei mezzi di conoscenza più importanti ma spesso trascurato. Esiste una gradualità determinata dalla "raffinatezza" dei materiali utilizzati e dei risultati finali ottenuti dalla manipolazione di tali materiali: impasti di acqua, farina e sale, creta, pongo e plastilina, das. Con essi, i bambini possono manipolare per il gusto di farlo o possono avere come scopo finale la creazione di oggetti fini a se stessi o ancora, lavorando ad un progetto comune, possono lavorare tutti insieme alla realizzazione di un plastico dove tutti i singoli oggetti creati abbiano un senso (ad es., uno zoo, un paesaggio fantastico, la propria città, un parco giochi, ecc.)

• Costruzione di Giocattoli.
Questo laboratorio potrà essere proposto in un secondo tempo rispetto ai tradizionali laboratori di manipolazione e costruzione per i quali è previsto l'impiego di materiali di base come la carta, il cartone, la lana, la stoffa, il legno, ecc. I bambini dopo aver appreso le tecniche di utilizzo e dopo aver scoperto le incredibili possibilità d'impiego di questi materiali semplici, possono sfruttare questa nuova conoscenza nella costruzione di veri e propri giocattoli e giochi, realizzati interamente con le loro mani.

• Giochi d'Aria.
Con materiali semplicissimi (carta velina, carta crespo, carta pergamena, colla, scotch, spago e canne di bambù) si possono realizzare dei simpatici oggetti che ... volano. Per costruire maniche a vento, aquiloni, bandiere non ci vuole poi molto: un pò di tecnica, della carta colorata e ... tanta fantasia.

• Canti e Danze.
Per creare un maggiore spirito di gruppo non c'è niente di meglio che cantare e danzare tutti insieme. Canti popolari, giochi cantati potranno occupare quei momenti della giornata in cui si ha bisogno di stare un pò insieme senza impegnarsi in attività manuali che hanno un fine ben preciso: l'unico scopo di questi momenti sarà il divertimento. Per quanto riguarda le danze, queste avranno come base musiche che richiamano alla mente tradizioni popolari del nostro paese, ma anche di altri, alle quali verranno associati semplici passi e movimenti delle braccia che ripetuti e alternati daranno vita a simpatiche coreografie.


2) GIOCHI A TEMA

• Caccia al Tesoro.
I bambini vengono divisi in squadre (omogenee o eterogenee per età a seconda della situazione) che vengono seguite durante tutto il percorso da una o più animatrici che controllano la regolarità dello svolgimento del gioco, della risoluzione delle varie prove di abilità fisica e mentale cui sono sottoposti i concorrenti.
Nel corso degli anni, abbiamo realizzato varie ambientazioni a seconda dei luoghi dove si gioca, del numero dei bambini e dei materiali disponibili.
Strutturata appositamente per l'ambiente, può prevedere prove d'abilità adattabili a qualsiasi fascia d'età.

• Giochi della Nonna.
I giochi dei nostri genitori o dei nostri nonni sono stati da noi rispolverati: infatti grazie alla semplicità degli strumenti (palle, corde, cerchi, biglie, ecc.) e al modo simpatico in cui sono articolati, si rivelano molto adatti ai bambini "moderni" di ogni età, che hanno modo così di imparare che ci si può divertire molto anche con poco materiale e un pizzico di fantasia.
Preferibilmente all'aperto, bambini di varie età.

• Gioco dei Mimi.
Esistono numerose varianti di questo gioco: si possono mimare animali, mestieri, situazioni, ... vengono forniti ai bambini vari materiali per travestirsi, truccarsi, inventarsi personaggi e situazioni.
Il tutto può sfociare in una piccola rappresentazione teatrale.
Adatti a bambini a partire dai 6/7 anni.

• Giochi Musicali.
Musica sudamericana, rock e quanto più ci consiglia la moda del momento servono come colonna sonora per dare vita ad una "discoteca" del tutto particolare dove si gioca e si balla con palloncini, bandierine, strisce di carta svolazzanti, cappelli volanti e .....fantasia

• Battaglia Navale.
Questa classica sfida all'ultima nave, è stata trasferita su due grandi tabelloni: le due bande rivali di Pirati si sfideranno a suon di domande (e che domande!) e giochi al fine di scoprire più caselle possibili sul tabellone della flotta avversaria e quindi più navi.
Adatto a bambini in età compresa tra i 7 e i 12 anni, si può fare sia all'interno che all'esterno.

• Mini Olimpiade.
Le gare che animano le Olimpiadi hanno subito una “deformazione” che ha dato vita ad una serie di giochi (da squadra o individuali) come, ad es., la "corsa lenta" (una normale corsa rallentata dal fatto che il bambino ha un libro in testa), la "staffetta salterina" (invece di correre, i bambini saltellano con i piedi uniti, o dentro un sacco), la "palla-canestrino" (la palla va lanciata in un cesto, anzichè nel classico canestro), e così via.
Il divertimento è assicurato.

• Percorsi ad Ostacoli.
Una divertente gimcana nella quale i bambini dovranno risolvere prove di abilità fisica di vario genere.

• Tornei di Giochi da Tavolo.
Sono di scena gli scacchi, la dama, il domino, le carte, lo shangai, il paroliamo, la battaglia navale, ecc. Si dà così vita ad una gara all'ultima pedina, all'ultimo scacco, all'ultima lettera, all'ultimo bastoncino, all'ultima.....

3) ATTIVITA' GINNICHE

Di queste attività si occuperà una diplomanda I.S.E.F. (Istituto Superiore di Educazione Fisica), che si organizzerà in modo da lavorare con piccoli gruppi di bambini (al massimo una ventina) aiutata dalle animatrici responsabili dei bambini nel resto della giornata. I gruppi saranno omogenei per età e ad essi saranno rivolti di attività specifici. Le fasce d'età di riferimento saranno le seguenti: fascia : 3-5 anni fascia : 6-8 anni fascia : 9-12 anni. La durata massima degli interventi sarà di un'ora al giorno per gruppo. Ogni gruppo avrà la sua ora di ginnastica almeno tre volte alla settimana. Naturalmente i bambini faranno ginnastica a turno; i turni saranno predisposti preferibilmente nella mattinata o comunque in modo da essere compatibili con l'andamento del resto delle attività.

Programma di Lavoro.
Considerando la fascia d'età degli ospiti del Centro Estivo, cioè 3-12 anni, gli esercizi ginnici avranno lo scopo di portare i bambini ad una buona conoscenza del proprio schema corporeo; questo attraverso esercizi di "contatto corporeo" che consistono, ad esempio, nel toccare le varie parti del corpo nominandole, prendere diversi tipi di contatto con l'ambiente esterno, usare le parti del corpo in maniere inusuali, il tutto utilizzando anche piccoli attrezzi a seconda delle necessità. Un secondo scopo è quello di avviare i bambini alla socializzazione abbozzando i primi giochi di squadra o di gruppo. In questo caso ci si avvarrà del divertentissimo “mondo di gomma”, della piscina di palline e dei percorsi motori presenti nel centro
Si darà, di volta in volta, importanza:
• allo sviluppo dell'equilibrio attraverso esercizi di traslocazione su percorsi che impegnano il bambino nella sperimentazione di nuove situazioni di equilibrio;
• allo sviluppo della lateralità attraverso i "test di dominanza" riferiti sia agli arti superiori che a quelli inferiori (ad es. Osservare con quale piede il bambino calcia il pallone, oppure con quale mano manipola l'attrezzo);
• all'organizzazione spazio-temporale attraverso esercizi di collocazione nello spazio in rapporto a tempi prestabiliti (ad es. Raggiungere una palla in movimento prima che questa raggiunga un punto prestabilito, oppure raggruppando i bambini in mezzo alla stanza invitandoli poi a sparpagliarsi occupando tutto lo spazio a loro disposizione);
• allo sviluppo e raffinamento delle capacità coordinative di base attraverso esercizi che prevedono l'associazione di più movimenti contemporanei di diverse parti del corpo;
• allo sviluppo graduale della forza e della destrezza del bambino in base alla sua maturità psicomotoria. Tutti gli esercizi proposti perseguiranno questi scopi; varierà il loro grado di difficoltà a seconda della fascia di età di appartenenza del gruppo di bambini che vi saranno di volta in volta impegnati.

 

(torna ad inizio pagina)

 

CENTRO ESTIVO DINAMICO

CAMPO AVVENTURA

Per bambini dai 4 ai 12 anni

INDIANA JONES … CHE L’AVVENTURA ABBIA INIZIO è un progetto che fornirà ai bambini in modo creativo e inusuale, gli strumenti indispensabili per ogni avventura estiva. Dai laboratori ai giochi, fino alle uscite a tema, i bambini saranno accompagnati in un percorso studiato fatto di momenti di condivisione ed allegria, senza dimenticare che la scuola è finita e il campo estivo è un’occasione di crescita, di conoscenza ma anche di svago e relax.

Il programma prevede:

Uscite al parco: giochi di una volta, giochi d’acqua, giochi all’aria aperta, giochi avventura.

Uscite culturali: visite a musei e monumenti del territorio.

Sport: piscina, equitazione, rugby, calcio...

Uniti alla “nostra storia dell’arte”: alla scoperta di opere d’arte del territorio…metodi e tecniche si concretizzeranno nei laboratori artistici del pomeriggio.

Prima settimana

1°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
9.30 partenza verso il parco naturale “la Selva di Paliano” dove ci divertiremo con i “giochi di fiducia”. Divisi in squadre faremo dei giochi mirati per conoscere il gruppo, fidarsi dei compagni e acquisire più fiducia in se stessi.  I giochi consisteranno in alcuni percorsi da fare bendati venendo guidati da un compagno, oppure lasciarsi cadere mentre si viene afferrati dai compagni.
13.00 pranzo al sacco
14.00 giochiamo nella natura ai piccoli Indiana Jones con una caccia al tesoro
15.15 partenza per il rientro
16.00 arrivederci a domani

2°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso la piscina Atlantide di Colleferro e divertiamoci con i giochi acquatici
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 cinema time! Guardiamo un film
16.00 arrivederci a domani

3°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso la fattoria La Frisona di Segni per scoprire la filiera del latte e la produzione del gelato artigianale….assaggio finale.
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 laboratorio creativo
16.00 arrivederci a domani

4°giorno
8.00/ 9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso Paliano Country. Prendiamo lezione di equitazione
13.00 pranzo al sacco
14.00 giochi all' aria aperta
15.15 partenza per il rientro
16.00 arrivederci a domani

5°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso il museo del Rugby di Colleferro
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 pomeriggio  Maori. Impariamo la danza Maori poi giochiamo con la palla da rugby
16.00 arrivederci a lunedì

Seconda settimana


1°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 Partenza verso Pian della faggeta a Carpineto Romano. Saranno con noi gli allenatori federali del Colleferro Rugby per una manifestazione sportiva.
13.00 pranzo al sacco
14.00 giochi avventurosi…. cerchiamo indizi nel terreno con i segnali di pista
15.00 partenza per il rientro
16.00 arrivederci a domani

2°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso la piscina Atlantide di Colleferro e divertiamoci con i giochi acquatici
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 cinema time! Guardiamo un film
16.00 arrivederci a domani

3°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso Colleferro e iniziamo la nostra caccia al territorio. Chi è Santa Barbara? Scopriamo la sua vita e la correlazione con questa città. A seguire visita alla caserma dei Vigili del Fuoco per conoscere i nostri angeli custodi e i  “trucchi del mestiere”
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 gioco sull’educazione stradale. Riproduciamo in piccolo una realtà cittadina fatta di obblighi e divieti, con le strade, i marciapiedi e i negozi. Conosciamo le semplici regole che la caratterizzano, ma essenziali per vive serenamente nella comunità.
16.00 arrivederci a domani

4°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso Segni, passeggiamo per le vie del paese arrivando fino al parco della croce...caccia al tesoro
13.00 pranzo al sacco
14.00 caccia al territorio… passeggiamo nella storia e visitiamo la porta Saracena e la cattedrale
15.15 partenza per il rientro
16.00 arrivederci a domani

5°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
9.30 i giochi di una volta:  una maratona di giochi, canti e balli popolari
13.00 pranzo
14.00 laboratorio creativo
16.00 arrivederci a lunedì

Terza settimana


1°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso il Parco naturale “la Selva” di Paliano per una passeggiata eco-logica naturalistica alla scoperta del parco e dei suoi ospiti. Lo scopo è conoscere la bellezza della natura, saperla rispettare e sentirci parte di essa
13.00 Pranzo al sacco
14.00 costruiamo il nostro erbario
15.15 partenza per il rientro
16.00 arrivederci a domani

2°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso la piscina Atlantide di Colleferro e divertiamoci con i giochi acquatici
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 cinema time! Guardiamo un film
16.00 arrivederci a domani

3°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso l’impianto M. Natali di Colleferro. Sprigioniamo la nostra energia attraverso lo sport organizzando staffette di atletica e percorsi ad ostacoli da veri olimpionici!
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 cinema time! Guardiamo un film
16.00 arrivederci a domani

4°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
09.30 partenza verso Anagni e visita alla Cattedrale poi immedesimiamoci nei grandi artisti e giochiamo ai quadri fissi: si tratta di inventare una storia che un narratore leggerà mentre gli altri membri della squadra dovranno mimare le varie scene come statue, cambiando posizione in base alla scena da rappresentare.
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 laboratorio artistico “facciamo un mosaico”. Mettiamo insieme i nostri tasselli di carta aiutandoci con un disegno
16.00 arrivederci a domani

5°giorno
8.00/9.00 accoglienza in struttura
9.30 partenza verso Gavignano e passeggiata fino al Castello Baronale con visita del museo. Poi giochiamo per le vie del paese e accendiamo la nostra fantasia con il gioco del fiammifero. In questo gioco ogni squadra avrà a disposizione un fiammifero che dovrà barattare con un altro oggetto, poi un altro e cosi via dicendo. Fondamentale è la partecipazione della gente del paese che ironicamente dovrà stare al gioco e barattare l’oggetto con un altro, che sia un fazzoletto, un accendino, un bicchiere o qualunque altro genere
12.30 partenza per il rientro
13.00 pranzo
14.00 laboratorio giornalistico: Diario del centro estivo. Mettiamo insieme le nostre avventure come un ricordo da sfogliare negli anni che verranno
16.00 ciao ciao alla prossima avventura!

(torna ad inizio pagina)

SI GIOCA, SI CREA, SI INCONTRANO AMICI E INSIEME NEL FARE SIAM TUTTI FELICI ! ! !

 

Sondaggi

Come ci hai conosciuto?
 

Chi è online

 4 visitatori online